"My Mask", fabrics, drawing on A4 paper, 2020


Per Paola sul suo lavoro presentato al progetto "My Mask": 

 Se non sapessi come s’indossa, a quale progettualità appartiene direi che è un piccolo grembiule giocattolo. Vista indossata mi ricorda un bavaglino…un bavaglino che però copre la bocca divenendo una continuazione delle labbra, della lingua, del dire o dello sbrodolare. Il disegno sulla carta richiama la forma del vaso e sia il grembiule che il bavaglino sono una sorta di indumento raccoglitore. Raccolgono e rimediano ad azioni che eccedono, in qualche modo curano l'errore, lo prevedono e contengono in sé. Molte materie e materiali cercano di accedere al vaso che resta in una distanza incolmabile: appartenente a un mondo altro, una dimensione cartacea inaccessibile a tutti tranne al segno pittorico, per il quale è trasparente e al tessuto più ruvido e spesso. 

Francesca Conchieri,  Saviore dell'Adamello  26 maggio 2020


Exhibition "Variatio Delectat Part I"



Exhibition view "Variatio Delectat Part I", Hans Körnig Museum Dresden, May 2019

Installation "Hin ud Her"


Installation view from the exhibition  "Variatio Delectat part II", Produzenten Galerie, Dresden, May 2019

Residency in Bienno, Val Camonica 2018/2019


"Funds 19_01", acrylic on canvas, 130 x 105 cm, 2019

July-August 2018 / Residency in Cesky Krumlov, Czech Republic


"The first landscape in Cesky Krumlov", acrylic on canvas, 50 x 50 cm, 2018

Laddove sparsi ci sono segni



"view inside", acrylic on canvas, 45 x 45 cm, 2017

Am Helfenberger Park

 "way into the castle", acrylic on canvas, 40 x 40 cm, 2016